Zanzibar

KARAFUU BEACH RESORT & SPA

Michamvi Road, Pingwe – Tel: +255 777 413 647  –                  www.karafuuzanzibar.com

 

Il 90 % delle persone lo prenota attraverso pacchetti organizzati dai tour operator che includono soggiorno, volo e transfer e d è probabilmente il metodo più semplice perchè, benchè siti come booking.com o Expedia ce l’abbiano tra gli hotel proposti…difficilmente si trova posto tramite questi canali.

E’ un resort 5 stelle di proprietà italiana. Si tratta di un’ottima struttura che ha sì una clientela internazionale, ma dove il turista italiano trova dei plus che in altre strutture dell’isola anche più lussuose, probabilmente mancano. Un primo esempio può essere quello del personale che al 80% parla un po’ di italiano (camerieri, animatori, reception, responsabile escursioni, ecc)

E’ prenotabile sia con formula di mezza pensione che all inclusive. Nel secondo caso, a differenza di tanti altri villaggi italian style, l’all inclusive non si limita ai classici dispencer di succhi annacquati: è possibile ordinare, più o meno tutto il giorno, cocktail fatti sul momento, birra in bottiglia (ok, locale, ma questa cosa è universale) e soft drinks in lattina che vengono serviti sempre al tavolo o direttamente sul lettino. Altra differenza che ho riscontrato rispetto ad altre strutture AI, è che è possibile usufruire di 4 dei 5 ristoranti presenti senza pagare degli extra (resta a pagamento solo il ristorante di pesce Le Grand Bleu); quindi oltre al classico ristorante principale a buffet, che propone comunque ogni sera un tema diverso,  e il ristorante masai che sostituisce obbligatoriamente quello a buffet nella serata folkloristica, è possibile cenare o pranzare (attenzione….sempre previa prenotazione 24 h prima) nel ristorante à la carte che si trova nella zona più nuova o nella taverna italiana: quest’ultima è uno di quei plus di cui parlavo prima, perchè non solo propone piatti italiani e pizza tutte le sere….ma la qualità è davvero ottima, soprattutto per essere in Africa.

Il resort dispone di diversi tipi di camere: dalle ville, con tanto di piscina privata, alle garden rooms che sono quelle più ‘datate’, passando per suites, junior suites, cottages e l’ultimo tipo di camere, le Bondeni, dal nome dell’area nuova che, essendo un po’ più distante dalla zona piscina e dalla spiaggia, dispone di piscina, ristorante, bar e persino reception propri. Noi avevamo una junior suite: ampia zona notte con tv al plasma (peccato che non funzionasse benissimo la ricezione) e minibar (non compreso nell’all inclusive). A scelta potevamo utilizzare sia l’aria condizionata che il ventilatore. Dalla parte opposta del bungalow si trovava una sala armadio con cassaforte e il bagno molto ampio e, soprattutto, dotato di bidet. La camera dava su una veranda arredata con due comodissimi lettini e un tavolino, da cui, nel nostro caso, potevamo accedere direttamente alla spiaggia (attenzione però, non tutte le junior suites sono direttamente sulla spiaggia: pur essendo tutte fronte mare, alcune sono dietro la piscina).

Tra gli altri servizi del resort c’è una spa, molto carina, piccola (ha 3 sale massaggi), ma situata forse nel punto più bello, in quanto il solarium con idromassaggio si trova su un’altura che permette di avere una visuale della spiaggia di quasi 180°. Hanno comunque una buona scelta di massaggi di tipo diverso, nonché i classici servizi da estetista (pedicure, manicure,cerette, ecc). All’interno del resort c’è anche una palestra, una boutique (dai prezzi un po’ carucci però) e un centro diving che propone dal noleggio attrezzatura per snorkeling o diving, a corsi veri e propri per ottenere il tesserino PADI

VOTO: 9,5/10

IMG_0995

IMG_0923

IMG_0925IMG_0896IMG_0897IMG_0898IMG_0902IMG_0899IMG_0930

Leave a Reply

Powered by WordPress | Designed by: buy backlinks | Thanks to webdesign berlin, House Plans and voucher codes